Aleom

Salve willyni. Chi dice che le ragazze non possono portare dei cosplay riguardanti personaggi maschili? oggi ce lo dimostrerà Aleom, una cosplayer che vanta di portare nel suo repertorio qualsiasi personaggio che le piace senza dare importanza se è maschio o femmina tanto poi ci pensa lei, a renderlo adatto. per saperne di più non vi resta che leggere la sua intervista.

 
 
Aleom
 
 
Prego si presenti
 
Salve, sono Aleom cosplay.
Ho 29 anni e sono un cosplayer pugliese.
Ho iniziato a fare cosplay nel 2016, dopo aver visto la mia prima fiera del fumetto.
Da allora ho cominciato subito a frequentare la prossima fiera in cosplay, senza più smettere
 
 
Come nasce il tuo nome d’arte?
Il mio nome d’arte nasce dalla parola “leo”, che è attribuito al leone in diminutivo, perché è il mio animale preferito
 
 
Quale fu il tuo primo cosplay
 
Nathan Drake di Uncharted: L’inganno di Drake
 
 
Per te il cosplay e?
 
Per me il cosplay è voglia di entrare nel Paradiso della creatività, dell’amore per se stessi e della gioia di vivere quel costume che porti addosso con interpretazione inclusa
 
 
In base a cosa scegli i personaggi da portare?
 
In base a ciò che mi possono trasmettere nel conoscerli, che sia dalla loro storia o carattere oppure entrambi
 
 
Quanto tempo impieghi nel realizzarli
 
In media capita che passino almeno 3 mesi
 
 
A quali fiere hai partecipato?
 
A tantissime fiere sia in Puglia che fuori dalla Puglia.
Tra le varie ho partecipato a Lucca Comics, Romics, Napoli Comicon, San Marino Comics, Novegro, Cosenza Comics
 
Qual è il personaggio al quale sei piú legata?
 
Essendo Dragon Ball la mia serie preferita, dico Gohan
 
 
Come nasce l’idea di portare personaggi maschili?
 
Per lo stesso motivo di quelli femminili, ovvero che se il personaggio mi prende tanto, l’idea del cosplay nasce subito, fino a che prende vita
 
 
È piú difficile portare un personaggio maschile?
 
Se il personaggio ti cattura, nulla diventa difficile
 
 
Cosa secondo te dovresti migliorare?
 
La conoscenza sull’elettronica
 
 
Nel cosplay dico
 
Il poter cucire un vestito da zero e l’acconciatura delle parrucche
 
 
Mentre nel mondo cosplay cosa andrebbe migliorato?
 
La capacità di essere umili e non tirarsela. Se si deve fare una critica, è bene farla costruttiva e non distruttiva. Ciò però senza pretendere che il cosplay possa essere solo perfetto, ma piuttosto perfetto nella sua imperfezione
 
 
Progetti per il futuro?
 
Esplorare nuove fiere del fumetto con vecchi e nuovi cosplay
 
 
Cosa ne pensi del lewd?
 
Sono a favore. La nudità nel cosplay non deve spavantare, perché il nudo è artistico e nel cosplay molti personaggi lo richiedono, così come può essere anche un original
 
 
Tu ne hai fatti?
 
Feci un instant di female Naruto
 
 
 
 
Cosa ne pensi dei set fotografici e social?
 
Sono entrambi ottimi per farsi conoscere e far conoscere questa passione meravigliosa. Però purtroppo non sempre le persone sono quelle che arrivano a capire davvero il lavoro dietro al cosplay e sui social persone al di fuori della loro competenza non sanno quello che dicono
 
 
 
Cosa provi quando le persone ti chiedono una foto o riconoscono il personaggio?
 
Felicità e soddisfazione
 
 
Consigli per chi volesse iniziare a fare cosplay?
 
Di essere umili, buttarsi senza vergogna e paura
 
 
Dove ti possono seguire le persone?
 
Instagram, Facebook, Tiktok e Waveful
 
 
 
Io ti ringrazio per il tempo concesso e spero che l’intervista sia stata di tuo gradimento
 
Grazie per la partecipazione e l’opportunità