Giada (Melidea)

Quando pensi di averle viste tutte , ecco che la cucina si unisce al mondo del cosplay. Non ci credete? allora leggete la simpatica intervista fatta a Giada
 

 
Prego benvenuta presentati ai lettori
Ciao, mi presento mi chiamo Giada e ho 21 anni, in “ arte “ Melidea. La mia passione da tantissimi anni è la cucina di fatti faccio la cuoca ma a pari livello c’è il mondo dei manga e anime di conseguenza anche del cosplay
 
Da dove deriva il tuo nome d’arte?
Il nome nasce in modo molto semplice… sono anche una amante del mondo fantasy e dei video game. Dovevo trovare un nome a tema fantasy per un mio personaggio, basandomi sul suo carattere e design è nato Melidea dopo varie combinazioni … con il passare del tempo lo sentivo mio e così decisi di usarlo come mio nickname per il cosplay e per i video game
 
Come è nata la passione per il cosplay?
Ero praticamente ignara del mondo cosplay… ma già seguivo manga/anime e videogame. Mia cugina conoscendo la mia passione nel 2013 mi portò al romics ( che non conoscevo l’esistenza) e lì… beh mi si è aperto un modo tutto nuovo e una nuova sfumatura del mondo dei manga. L’idea di portare alla realtà i personaggi delle serie che mi appassionano, organizzare gruppi,raduni e set mi ha dato talmente alla testa che mi ci sono fiondata senza battere ciglio
 
Pensi che cucina e cosplay possa andare bene insieme?
Assolutamente si! Un mio progetto in ambito cosplay è realizzare Alice Nakiri da Food wars … una cuoca esperta di cucina molecolare che in ambito professionale a  me personalmente mi intriga tantissimo… in questa serie hanno tantissime ricette e mi diverto a realizzarle a casa quando son libera. A parte questo ristoranti a tema , piatti ispirati alle serie o semplicemente ai personaggi in Giappone già esistono … un mio piccolo desiderio è che anche in Italia nasce qualcosa del genere
 
 
 
Quale è stato il tuo primo cosplay?
il mio primissimo cosplay fu Alice Liddell dal gioco Alice Madness Returns. Fin da piccola la favola di Alice nel paese delle meraviglie era la mia preferita, quando uscì il gioco con questo misto della fiaba e di una ambientazione di gioco gotica e spettrale che dire … amore a prima vista. Vedere questa Alice in tutt’altro aspetto… violenta, zuppa di sangue , psicopatica e aggressiva che gira nel mondo delle meraviglie a uccidere mostri mi ha travolta al punto da farci il cosplay immediatamente ahahah
 
Per te fare cosplay cosa significa?
Staccare dalla vita quotidiana, divertirmi e passare una bella giornata con i miei amici che ho conosciuto grazie al cosplay e soprattutto vederli… perché si siamo sparsi per l’Italia e ci vediamo prevalentemente solo in fiera.. in rarissime volte riusciamo a vederci fuori. Quindi è anche un pretesto per passere del tempo insieme dal vivo e non solo in game online oppure chat/video chat. Ci piace organizzare gruppi a tema o portare cosplay di coppia … così da organizzare con i fotografi per immedesimarsi il più possibile nei personaggi e creare i nostri ricordi e ridere sui disagi in fiera o durante i set. È una passione che mi ha portato tantissime cose positive …. e mi dispiace tantissimo vedere nella community italiana è una guerra continua a chi ha più follower/like o a chi fa prima il personaggio di moda di quel periodo. Sta perdendo il vero significato del cosplay e personalmente fa male
 
 
Quindi per te può essere terapeutico?
Si, perché ti porta a uscire dalla routine, a impegnarsi per realizzare qualcosa …. uscire e conoscere tante persone con le tue stesse passioni… per esempio ho conosciuto delle mie amiche grazie al cosplay dello stesso personaggio.
 
Progetti per il futuro?
Troppi ahah più passa il tempo e più cosplay vorrei realizzare … però adesso ho in cantiere Tanya dalla saga Tanya of the evil ❤️ già sto a buon punto … poi sto realizzando Ann da Persona 5 anche lei sto a buon punto . Poi sto puntando a realizzare Lady Maria da Bloodborne, Xayah da LoL e un mio “ sogno proibito “ realizzare due personaggi in armatura ma quelli li vedo molto tosti ma ho sempre desiderato portare l’armatura del Leone dai Cavalieri dello zodiaco ( un grandissimo pezzo della mia infanzia ) e una che proviene da Skyrim, uno dei miei giochi preferiti
 
A quali fiere hai partecipato?
E quale è la tua preferita?
Non molte … romics è tappa fissa perché è vicino casa ahahah poi altre “fiere” e raduni di Roma minori … sono andata a Novegro e sto puntando per il Comicon e Lucca purtroppo con il lavoro che faccio organizzarmi per andare a fiere fuori casa è un po’ difficile… la preferita non ne ho perché a me basta star in fiera con la giusta compagnia
 
 
In base a cosa scegli i personaggi da fare?
Non ho basi … se mi piacciono li faccio! Però ammetto che alcuni hanno dei particolari che li accumuna … solitamente sono personaggi che fanno parte nella schiera dei antagonisti o comunque stanno nella schiera degli oppositori del protagonista un esempio esdeath di akame ga kill / cornelia di code geass / bishamon di noragami… o comunque non ci stanno molto con la testa tanya che in progetto … altra cosa che le accumuna sono delle militari o comunque vivono in un ambiente militare , akiko e Alice sono “ violente “ ma anche le altre citate. Per riassumere mi piacciono generalmente personaggi forti , sulle loro… delle volte anche pazze amanti della guerra e cattive (??) ahahah ma non vuol dire che non possono piacere personaggi completamente opposti i differenti come 2B. Quindi … ripeto non ho una “ base di selezione “ se mi piace lo faccio !
 
Quanto tempo impegni?
Quel che riesco a ritagliare con lavoro e faccende personali .. se si vuol fare qualcosa il tempo lo si trova ! Una volta ho finito un cosplay due giorni prima della fiera ahahha ( per fortuna era semplice )
Cosa ne pensi delle persone che fanno cosplay solo per mettersi in mostra?
Non hanno capito nulla dello spirito del cosplay … hanno portato solo tanto marcio , odio , invidia e “ guerra interna “ alla community che l’affligge allontanando o facendo smettere tantissime persone perché attaccate per futilità o semplice ignoranza. Il cosplay è per tutti come tantissimi altri hobby
 
Può diventare un lavoro secondo te?
Si per alcuni già adesso lo è… io non ne ho le competenze ma non ho nemmeno un intenzione o interesse a farlo , perché sto punto alla cucina ❤️
 
Alcuni definiscono che il cosplay non può essere un lavoro ma solo un hobby alla fine il vero lavoro è essere modella tu cosa ne pensi?
Beh si effettivamente di base è essere un modello … solo che al posto di posare per determinate catene di moda lo fai per pubblicizzare . Però c’è da ricordare che le persone che fanno commissioni per realizzare cosplay è comunque un lavoro. Di fatti mi riferisco più a loro che realizzano parti sartoriali , armi , armature e parrucche che al effettivo cosplayer modello
 
Cosa vorresti dire a chi volesse iniziare a fare cosplay?
Che dire iniziare da personaggi che semplici ma che vi devono comunque piacere ! Chiedere magari consigli a chi già fa cosplay da anni, così da farsi orientare un po’ nel campo …. farsi indicare dove trovare o prendere determinate cose o a chi rivolgersi per determinati lavori così da evitare fregature o magari lavori fatti male
 
Dove ti possono seguire le persone?
Sul mio profilo Instagram! Il mio nickname è @Melidea_
 
Fai set oppure vai solo alle fiere?
Entrambi
 
Che genere di set fai?
Ho iniziato da poco … grazie alle fiere ho conosciuto i fotografi con cui realizzo i set … nulla di particolare sono semplicemente set inerenti al personaggio
 
Cosa provi quando ti fermano durante le fiere per una foto oppure perché riconoscono il personaggio?
Immensa gioia , vuol dire che ho attirato la loro attenzione con il mio lavoro , gli è piaciuto al punto da chiedermi una foto e se mi chiamano con il nome del personaggio ancora di più !
 
Io ti ringrazio per il tempo dedicatomi e ti lascio con una domanda come ti vedrai tra 10 anni? Grazie per la intervista spero ti sia piaciuta
 
Ah non so … spero bene e che ho raggiunto i miei obbiettivi!
Grazie a te