Michela(Lillika)

Artista e cosplayer un binomio che fa faville per saperne di piu di Lillika non vi resta che leggere l’intervista.

Benvenuta per questa chiacchierata… prego presentati

Mi chiamo Michela; sono una ragazza che vive in Veneto, ho 21 anni e sono una studentessa

Hai un nome d’arte?

Ne ho ho molti in realtà ma quello attualmente utilizzo spesso è Lillika

Come è nato?

Lillika , o meglio, Lillika Hubert è in realtà un personaggio poco conosciuto, che appare in un episodio speciale di Sailor Moon mandato in onda negli anni 90. Ho interpretato questo personaggio in un gruppo di gioco di ruolo su facebook e l’ho adattato alla mia personalità… È un personaggio che mi ha regalato molte gioie e dure lezioni durante le diverse sessioni di gioco di ruolo e durante i dibattiti con gli altri giocatori.

Mentre il cosplay come è nato?

È nato molto tempo fa’ il desiderio di iniziare a fare cosplay. Più precisamente quando feci il mio primo Lucca comics nel 2007 quando ero alle medie , infatti il mio primo cosplay fu Meiko dei Vocaloid versione Matryoshka un po’ adattata.Ma a fare cosplay seri ho iniziato da quest’anno in modo tale da utilizzare al meglio la mia manualità nel costruirli

Quindi per il momento solo Lucca?

Per adesso si, ma ho già intenzione di portare altri mie cosplay in altre fiere per poter partecipare a diversi raduni

Quali cosplay hai fatto?

A Lucca ho portato: Eudial di Sailor Moon in una versione un po’ rokkettara. ll globulo rosso di Cell at work e infine Erza Scarlet di Fairy Tail

Per te fare cosplay significa?

È una domanda davvero difficile , per me significa indossare i panni di un personaggio, di poterlo vivere e interpretare fino in fondo dal primo progetto disegnato fino all’evento in fiera quando lo indosso. In più è un lavoro, richiede molta manualità , ingegno e molta molta pazienza ma poi la soddisfazione ripaga tutte le notti insonni e gli scleri.Fare cosplay vuol dire anche condividere il tuo lavoro con le altre persone. Vuol dire anche conoscere nuove persone e far nascere così nuove amicizie

I personaggi in base a cosa li scegli?

Lo scelgo in base alle emozioni che mi danno all’interno della loro opera (che sia anime/ manga/film o videogioco) e che mi spingono ad interessarmi della loro storia.

Quanto tempo impieghi a realizzare un costume?

Dipende dai miei impegni e dalla fretta che ho nel farli ma mediamente 3 o 4 mesi

Secondo te il personaggio dipende anche dal fisico?

Assolutamente no. Levatevi dalla testa che un personaggio debba per forza assomigliare al fisico o alla faccia della persona. Fare cosplay deve divertirti prima di tutto e non creare complessi a chi magari ha qualche kilo in più o ha una fisionomia diversa a quella del personaggio. Dovete divertirvi , mettersi in gioco e divertirsi fregandosene dei commenti superficiali delle persone.

E chi lo fa esclusivamente per mostrare il fisico?

Dipende dai casi non vuol dire che se uno ha un bel fisico non possa mostrarlo, anzi buon per lui ma sostanzialmente a me , personalmente, non fa ne caldo né freddo . Ogni persona che porta un cosplay ci ha dedicato impegno , lavoro e dedizione ed è questo che deve essere apprezzato, non il fisico ma il lavoro e la passione che ha il cosplayer

E chi sessualizza un personaggio?

Sinceramente non lo capisco, ognuno è libero di interpretare il suo personaggio come vuole e con le versioni (maschili/femminili) che desidera. Anzi credo sia una bella sfida adattare un personaggio maschile ad una versione femminile o viceversa, infatti ci vuole una notevole abilità.

Te trovi miglioramenti,da quando hai iniziato ad oggi?

Beh sicuramente si, ho iniziato comprando il vestito online per il mio primo cosplay fino ad oggi che ho imparato a modellare il foam e creare i cartamodelli. Ma so che ho ancora molto da imparare e soprattutto da migliorare, ma con l’esperienza e i consigli vedrò di escogitare nuove tecniche e imparare nuove cose

Progetti per il futuro?

Per il prossimo Lucca pensavo di portare la Purgatory armor di Erza Scarlet, Alvida di One Piece (la seconda versione), Bean di Disincanto, Marceline di Adventure Time.Ma per le future fiere porterò molto altro

Consigli per chi volesse iniziare?

Consiglio per chi è alle prime armi di partire con un qualcosa di meno elaborato e meno complicato in modo che si possa prendere pian piano manualità con il materiale da lavoro. Consiglio di girare online per consultarvi con dei tutorial ascoltando quindi i metodi di altre persone in modo tale da crearne uno vostro guardando più punti di vista. Per il resto pensate a divertirvi nella creazione; capisco che per le prime volte è difficile orientarsi o fare le cose nella maniera perfetta ma pian piano acquisirete manualità e abilità nel migliorare sempre di più i vostri cosplay.

Dove ti può seguire la gente?

Su Instagram come Lillika_cosplay

E su Facebook come Lillika Hubert

Quando la gente ti ferma per una foto come ti senti

Mi sento soddisfatta del lavoro che sto indossando e mi rende felice che venga apprezzato dalla gente

Secondo te i set aiutano?

Ho fatto il mio primo set quest’anno , con un amico fotografo della mia compagnia e mi sono divertita molto a farlo. Penso che sia utile per possedere foto d’alta qualità per avere un bel ricordo della fiera dal mio punto di vista. Ma è anche vero che farti fare le foto da un fotografo professionista sia davvero una grande soddisfazione .

Secondo te il mondo cosplay dove andrebbe migliorato?

Forse migliorerei i giudizi superficiali di alcune persone della community e esterni ad essa, in critiche costruttive. Ma il resto le persone che ho incontrato durante le fiere si sono sempre state molto gentili nei miei confronti quindi non ho niente da ridire.Per quanto riguarda le fiere però mi sento di dire che ci sarebbe bisogno di più organizzazione

Di che tipo?

I trasporti in primis ho sentito molta gente in treno lamentarsi degli orari e del poco spazio per trasportare i propri cosplay senza rovinarli. E poi la gestione delle folle all’interno degli stand

Io ti ringrazio per il tempo concesso e spero che l’intervista sia stata di tuo gradimento

Certamente mi ha fatto davvero piacere