Roberta

Cosplayer principiante ma con stoffa da pro,mamma,e donna dalle mille sfumature non ci credete? allora continuate a leggere per scoprire la sua passione..

Prego una presentazione ai nostri lettori

Mi chiamo Roberta Brancato, abito a Sant’ Anna di Rosá, 31 anni, sposata da un anno con un figlio di 4 anni
Cosplayer da 3- 4 anni ormai

Come è iniziata la passione per il cosplay?

In realtà viveva già in me, ma ho preso il lancio quando sono andata per la prima volta a Lucca con il mio attuale marito, all’ inizio eravamo dolci piccioncini che neanche sapevamo di riuscire a sposarci, a quel tempo

Il tuo primo cosplay quale fu?

Il primissimo serio é stato Ino Yamanaka di Naruto
Quello che mi é servito ” per provare come ci si sente nei panni di un personaggio” é stato Momo di Peach girl
Usando vestiti comunissimi che avevo nell’ armadio

Per te il cosplay è…

Tante cose:
1 divertimento
2 incontro/ritrovo di persone con la stessa passione
3 voglia di mettersi in gioco
4 dare vita hai personaggi preferiti di serie animate, videogiochi, film, serie televisive 🙂
5 essere ” Idoli” per chi partecipa ad eventi tipo fiere 🙂
Penso che, per i partecipanti, incontrare il proprio idolo é una forte emozione, perché infondo siamo lì per loro!🙂
Non solo perché é la nostra passione 🙂

A quali fiere hai partecipato e quale è la tua preferita?

Ho partecipato, oltre a Lucca, a Bassano expo, Cittadella comix, Abano Terme, Padova comix, al magico mondo dei cosplay al parco giardino Sigurtà Vialeggio sul Mincio, Vicenza Comix, fiera del fumetto a San Donà di Piave (non mi ricordo il nome è anche la mia fiera preferita), un anno al centro commerciale a Cornegliano credo Coné, estate scorsa al Vilaggio San Francesco verso Caorle…🙂

In base a cosa scegli i personaggi da portare?

Inanzitutto per l’ Estetica del personaggio;
2 in base al carattere ( se ha qualcosa di me o no)
3 Per la somiglianza
4 Per lo stile che ha il personaggio ( vestiti, trucco…)
5 perché mi piace ( anche se non mi assomiglia per niente)
6 e, certe volte, per le cose che ci accomunano
Gusti, avventure che vive,

Quanto tempo impieghi per la realizzazione del costume?

Ecco io in realtà non gli realizzo i costumi, ma realizzo gli accessori che il personaggio presenta, sono pochissime le volte che realizzo con l’ aiuto di una sarta dato che non so per nulla cucire 

E quanto tempo impieghi?

Con l’ aiuto di mia suocera sarta circa due-tre giorni, lei mi taglia i pezzi di stoffa seguendo il modello di vestito che voglio fare guardando immagini o action figure ( non quelle piccole che vendono alle fiere) ma bambole ( altra mia stupenda e femminile passione che colleziono)

Qual è il cosplay che più ti rappresenta?

Astoria Raperonzolo, sia perché ci assomigliamo un po’ nel carattere e nello studio
Che per il fatto di avere tutte e due occhi verdi 

Cosa ne pensi del lewd?

 Ah oddio per chi ha il fisico giusto per queste cose lo faccia pure 

 Te lo faresti mai?

 No non mi piace mettere in mostra tutto anche perché non ho fisico adatto  e poi dopo tutte quelle cose che sento dire su uomini che violentano in modo sessuale le donne non ci penso nemmeno

Mentre chi sessualizza il personaggio che normalmente non lo è? Cosa ne pensi?

 É un modo, comunque, di fare cosplay anche io ho fatto un personaggio del mio sesso opposto light yagami e mi sono divertita 
Lo vedo come una parte scherzosa del cosplay

Progetti per il futuro?

Beh di sicuro continuare con il cosplay sempre per divertimento, stare con la famiglia, e finire gli studi uscendo trionfante 
Per trovare lavoro poi 
Ed essere un famigliare di supporto per migliorare il futuro ( assai pieno di ostacoli) della propria famiglia
Con denaro anche da parte mia

Secondo te ci sono stati miglioramenti da quando hai iniziato ad oggi?

SÌ molti: adesso tendo ad essere molto più precisa nei dettagli dei personaggi che interpreto vestendomi in cosplay
E inizio anche ad essere un po’ più tecnica su esibizioni in fiere 🙂

Hai mai partecipato a gare?

Sì sempre a me piace stare sul palco! diciamo che è la mia terza casa visto che ho praticato recitazione per 4 anni
É qui il momento che dai vita al personaggio 🙂

Consigli che vorresti dare a chi vorrebbe iniziare a fare cosplay?

Innanzitutto non avere paura ad assumere i panni del personaggio che piace, in cui ci si vede;
2) Partire sempre positivi 3) Non temere il palco, non c’è nulla da avere paura! Si é molto protagonisti in ambito, dove c’é cosplay c’è famiglia, divertimento e giornate da star.
4 se, con le gare a cui si partecipa, non si porta a casa nulla, non abbattetevi, siete comunque artisti!
Il vero premio, secondo me delle gare, non sta nelle coppe del migliore femminile, maschile o primi 3 posti, ma il sorriso del pubblico e le emozioni che suscitate nei giudici e nel chi guarda

Dove ti può seguire la gente?
Fiere, instagram, facebook, youtube ( ho un canale) ma non lo uso molto é povero ancora 
instagram mi chiamo roberta-brancato e ho di immagine profilo una bellissima ragazza bionda con capelli raccolti e cellulare in mano ( stella winx), in facebook mi trovano sotto Aries Bluestar Brancato, e youtube sono sotto Aries Bluestar
 a utilizzo di più instagram, dove ho iniziato anche a fare video in diretta
Ma adesso, con la scusa della telecamera che inquadra il viso, non posso più se riesco a sistemare l’ attuale cellulare riprendo

Cosa ne pensi della gente che in giro ti riconosce e ti chiede una foto?

Ecco purtroppo non vengo riconosciuta molto con i cosplay che faccio pur essendo personaggi con un successo dietro… gli unici con cui ho un po’ più di soddisfazione sono : Asuna Yuuki, Yuna, Stella Winx Cosmix e, a Vicenza, un anno, sono stata riconosciuta da una bimba come Astoria Raperonzolo,quando questo accade, provo emozioni quasi mi commuovo
Si prova soddisfazione 
Ma con i colleghi cosplay vicini se capita di non essere “visti”, la tristezza va via.
Per quanto riguarda le gare, io partecipo proprio per fare conoscere il personaggio ( se non é mai stato notato), e dopo vengono fuori i fotografi 

Tuo marito fa cosplay?

No a lui non piace, neanche da piccolo ha mai amato vestirsi

I social secondo te aiutano?

Per conoscere i cosplayer e chi organizza fiere sì

Mentre patreon onlyfans e cose così?

Ma, secondo me, prima dei social, un pizzico d’ aiuto a incontri a tu per tu per la spintarella un po’ ci deve essere

Mentre per i set fotografici?

Quelli sono molto belli per i cosplayer, credo che poi, tra fotografi c’ é il passaparola 

Io ti ringrazio per il tempo concesso e spero che l’intervista sia stata di tuo gradimento

Prego non c’ è di che, non per dire che, per me, é stata la primissima intervista 
Grazie