Usabri(KDOR)

Pensavate che fossero le solite idols kawaii che trovate in Giappone? Invece sono una crew ,ovvero un gruppo di ballo e per saperne di più be non vi resta che leggere…sopratutto troverete carino l’aneddoto su come si sono formati

 

 

Prego una presentazione

We are k-D’or! Siamo un gruppo di ballo formatosi da un paio d’anni, all’inizio eravamo pochi ed era più che altro un gioco poi siamo aumentati assestandoci con i membri attuali con i quali stiamo portando avanti questa passione con impegno e dedizione.

Come è nato il gruppo ma soprattutto il nome del gruppo?

K-D’OR

Siamo nati prima per gioco, ci piaceva il kpop con le sue musiche e balli annessi, andando sempre più a fondo in questo mondo abbiamo notato che la maggior parte dei gruppi erano numerosi quindi abbiamo cercato di trovare persone altrettanto appassionate che erano disposte a ballare con noi. Purtroppo tra i vari impegni qualcuno col tempo ha dovuto lasciare, ma per fortuna andando avanti ne abbiamo trovate sempre più e alla fine eccoci come ci vedete oggi. Il nome è nato da un aneddoto simpatico del nostro gruppo. Alla fine delle nostre prove, ci riunivamo spesso in una cornetteria notturna della zona. Il nostro nome è nato dalla fusione di K-pop e dal nome di questo locale.

Avete partecipato a qualche evento?

Abbiamo fatto svariati eventi, cerchiamo sempre di metterci in gioco soprattutto se possiamo esibirci o gareggiare. Questo ci ha portato un po’ di successo e ancora più importante abbiamo potuto conoscere tantissimi persone e stringere tanti legami che anche a distanza continuano ad essere saldi. Un’altra bella esperienza che abbiamo potuto vivere è stata quella di essere chiamati come ospiti ad un paio di eventi, lo abbiamo trovato importante per poter far vedere al mondo tutta la nostra passione per il ballo e le nostre abilità in vari stili. Un’ulteriore esperienza formativa per alcuni di noi, è stata poter fare da giuria alle gare apposite. Per ultima, ma non meno importante, abbiamo avuto anche la possibilità di esibirci insieme ad un altro grande artista: Matteo Leonetti. Unendo il suo progetto di Anime Italian alla nostra passione per il kpop, creando quindi uno spettacolo di ballo e musica dal vivo.

Quindi ricapitolando quali fiere eventi avete partecipato?

Abbiamo partecipato a molti eventi. Siamo stati chiamati come ospiti in due differenti fiere: Auseriscon 2019 e Tiferno Comics 2018/2019. Oltre ad aver avuto la possibilità di esibirci sul palco di Riminicomix 2018 in occasione del concerto di Matteo Leonetti. In generale giriamo tutta Italia, quando ci è possibile cerchiamo di essere sempre al completo. Questo viaggiare per le varie fiere ci ha permesso di collezionare diverse vittorie e siamo molto fieri del nostro percorso. Purtroppo eravamo molto ansiosi di partecipare alla gara del Romics ma le circostanze non lo hanno reso possibile, speriamo di rifarci l’anno prossimo.

Progetti futuri?

Con la situazione attuale è un po’ difficile riuscire a progettare qualcosa di certo, sicuramente il palco ci manca e appena avremmo occasione torneremo più carichi che mai. Nel frattempo cerchiamo di mantenerci attivi girando video e postando coreografie sui nostri social quali Instagram (k.dorcrew) e YouTube (Kdor Crew).

Quale è la uniforme che usate?

Cerchiamo di cambiare a seconda del tipo di ballo che presentiamo. Nelle gare ed esibizioni l’outfit non è determinante ma sicuramente ha un migliore impatto sul pubblico e sulla giuria. Tra l’altro siamo fortunati perché abbiamo membri che sono abili nel cucito e una ragazza che è diplomata in moda.

In base a cosa scegliete le uniformi?

Guardiamo vari fattori. Ovviamente il primo sguardo va al video originale del ballo, ovvero l’MV del gruppo o del solista. Da lì cerchiamo di emulare il più possibile l’abbigliamento, concentrandoci sullo stile e il colore, poi, se ci è possibile, diamo il tocco finale aggiungendo anche i dettagli più piccoli. Non sempre ci concentriamo sul riprodurre fedelmente gli abiti, ma cerchiamo per lo più di cogliere i punti chiave che risaltano all’occhio e sono più caratteristici di quelle riprese.

Quanto tempo ci vuole per preparare coreografia e uniformi e tutto il resto?

I tempi variano spesso e volentieri, non tutte le coreografie hanno lo stesso livello di difficoltà e non tutti i balli necessitano di troppe particolarità nell’abbigliamento. Se dovessimo fare una media, lavorando sul ballo sabato e domenica e sull’outfit durante la settimana, diciamo un paio di mesi.

Ci sono molti gruppi idols cosa vi differenzia dagli altri?

Ringraziamo dell’appellativo ma noi non ci definiamo Idol, in quanto non ci siamo mai dedicati al canto, almeno per adesso. Abbiamo avuto il piacere di incontrare molte crew (gruppi di ballo), sia più che meno numerose di noi, e confrontarci con loro dentro e fuori dal palco. Sono tutti molto bravi e noi, ovviamente, cerchiamo di non essere da meno. Se dovessimo dire una nostra particolarità e punto di forza, sarebbe sicuramente il carisma! Sul palco abbiamo un’espressività e presenza scenica da non sottovalutare. Un’altra cosa che forse ci contraddistingue è il nostro impegno nelle scenografie e negli oggetti di scena. Essendo alcuni di noi ex cosplayer, abbiamo pensato di usare le nostre abilità per aggiungere un tocco in più. Ballare facendo finta di suonare un tamburo è bello, ma se si potesse avere un vera ricostruzione di un tamburo non è meglio?

La gente che vi guarda, vi acclama, che vi fa i complimenti tutto questo come vi fa sentire?

Sicuramente ci riempie di orgoglio. Un pubblico che acclama è un pubblico contento e se loro sono così vuol dire che noi abbiamo fatto un buon lavoro. Quando ci dicono che si vede che ci divertiamo e che ci impegniamo, ci rende fieri del nostro percorso e ci sprona ad andare avanti facendo sempre meglio. puntiamo ad impressionare sia chi conosce il mondo del K-Pop sia chi ne è estraneo e paradossalmente quest’ultimo potrebbe risultare più faticoso.

Chi volesse seguirvi dove lo può fare?

Sicuramente Istagram e Youtube. Il primo lo usiamo per tenerci più in contatto con il pubblico e per le collaborazioni. Pubblichiamo dietro le quinte, foto, spezzoni di video e work in progress.

Il secondo per presentare i lavori finiti e completi, quindi MV elaborati o kpop in public.

Istagram: k.dorcrew

YouTube: Kdorcrew

Se qualcuna volesse entrare nel vostro gruppo come lo può fare?

C’è stato un momento in cui abbiamo fatto dei provini nella nostra città, attualmente non siamo in ricerca di nuovi membri fissi. In ogni caso se qualcuno vuole ballare con noi, basta che ci contatti su Instagram, siamo sempre aperti a nuove collaborazioni.

Mentre se qualcuno volesse iniziare un percorso come il vostro cosa consigliate?

Per chi vuole partire da subito con una crew consigliamo di trovare persone che prendano il progetto con serietà.Per quanto sia solo un hobby, è comunque un attività che richiede molto impegno e costanza. Sia che si decida di intraprendere un percorso da solista che lo si faccia con un gruppo, una cosa molto importante è la pazienza. Non bisogna abbattersi alle prime difficoltà, ma continuare a provare. Vedrete che i risultati arriveranno e, se anche all’inizio non ne sarete pienamente contenti, quando ripenserete al vostro percorso ne rimarrete soddisfatti. Anche il nostro gruppo è riuscito ad assestarsi e a trovare il proprio equilibrio dopo quasi un anno.

Ti ringrazio per il tempo concesso e spero che l’intervista sia stata di tuo gradimento

Grazie a te, è stata una bella esperienza!