Veronica (Vaniglia)

Scrittrice,streammer,cosplayer una ragazza a 360 gradi ma non sempre la vita delle cosplayer è facile e lo stesso vale per Veronica…volete sapere il perchè..leggete e lo scoprirete cosi anche voi entrerete nella scuderia dei pony
 

Prego si presenti a tutti i nostri cari amici lettori
 
 
Ciao a tutti ❤️
Mi chiamo Veronica Rasini, in arte Veronica Vaniglia. Sono una cosplayer, scrittrice e da pochissimo una streammer
 
 
Come nasce il tuo nome d’arte?
 
 
Veronica è semplicemente il mio nome, mi piace molto perché è il nome di un fiore, mentre Vaniglia deriva dal personaggio letterario al quale sono maggiormente affezionata: Vaniglia Periwnkle di Fairy Oak, un libro fantasy per ragazzi scritto da Elisabetta Gnone. Inoltre amo moltissimo l’aroma di vaniglia e ne apprezzo parecchio anche il gusto
 
 
Da quanto tempo sei cosplayer e scrittrice?
 
 
Ho iniziato a fare cosplay nell’anno 2012 trascinata dalla foga di un’amica che mi ha spinta a iniziare con questo hobby insieme a lei
In sostanza scrivo da quando ne ho memoria, ho iniziato a scrivere le mie prime storie a 8 anni
 
 
Quale fu il tuo primo cosplay?
 
 
Megurine Luka dei Vocaloid. Ricordo ancora la versione: “Distorted Princess” . La mia parrucca e a un insieme di nodi, non mi sapevo truccare ed era davvero terribile
 
 
Ok e qui a quale fiera eri?
 
 
Torino comics nel 2012
 
 
Poi da qui a quali fiere hai partecipato?
 
 
Quando ho cominciato a fare cosplay andavo a pochissime fiere. Ero piccola e di conseguenza avevo un budget limitato. Ogni anno non mi facevo mancare eventi come il Mantova comics, Novegro e Lucca, crescendo ho iniziato a frequentare sempre più fiere, in particolare nel nord Italia
 
 
E ad oggi le tue preferite sono?
 
 
Rimini comix è la mia preferita senza alcun dubbio, apprezzo molto anche Novegro, l’edizione estiva in particolare
 
Perché amo il mare e perché è un punto di ritrovo annuale con i miei amici

Facciamo le vacanze tutti insieme, in questo modo

 
Da quando hai iniziato ad oggi trovi miglioramenti nell’ambiente del cosplay? Cosa si dovrebbe migliorare ancora
 
 
Sinceramente di miglioramenti ne vedo davvero pochi. Di positivo c’è che ormai la società ha iniziato ad accettarlo come hobby, ma ha moltissimi lati negativi.
 
 
Elencarli
 
 
Inanzi tutto i controlli in fiera sono davvero pochi e sono moltissime le persone che subiscono molestie, ma parlando dell’ambiente cosplay in sé, al di là delle fiere, c’è troppa gente pronta a giudicare e a decidere cosa sia giusto o sbagliato, cosa sia cosplay e cosa non lo sia. Certo può essere a tutti gli effetti un lavoro, ma è prima di tutto un hobby e trovo assurdo che ci sia così tanta gente pronta a puntare il dito contro a qualcuno quanto appunto si tratta di un hobby
 
 
Quindi secondo te il cosplay può diventare un lavoro?
 
 
Per alcuni sì, può esserlo tranquillamente, ma credo bisogni essere davvero bravi e magari utilizzare più piattaforme per quanto riguarda i social, come ad esempio YouTube. Serve visibilità, serve crescere, altrimenti è difficile che possa diventare effettivamente un lavoro. Si parla di lavoro, quando ti da abbastanza entrate per riuscire a vivere,altrimenti è un hobby come un altro.
 
 
Proprio dei social tutti i giorni ormai ne facciamo uso ma quanto facebook Instagram Twitter YouTube possono essere utili?
 
 
Direi che sono parecchio utili per farsi conoscere perché attraverso di esso si possono condividere le proprie idee, passioni ed arte
 
 
Mentre i social nuovi tipo patreon onlyfans e kofi?
 
 
Quelle sono più che altro piattaforme che permettono ai fans di sostenere le persone che seguono e trovo che siano un ottimo modo per dare un aiuto concreto a qualcuno per riuscire a migliorarsi
 
 
Cosa ne pensi di chi proprio attraverso queste piattaforme si mette letteralmente a nudo in cambio di sostegno dei fans
 
 
Penso che siano scelte. Ognuno è libero di vivere il proprio corpo nel modo che preferisce e sinceramente si tratta solo di vendere esclusivamente la propria immagine
 
 
E sei pro o contro? Nel senso anche te venderesti la propria immagine?
 
 
Sono assolutamente pro, come dicevo penso che siano scelte. Sinceramente dipende da cosa, se si tratta di set in cosplay si, in intimo anche. Personalmente credo che non farei mai nudo integrale,magari artistico sì, ma integrale no perché non mi rispecchia come persona, inoltre sono estremamente timida . Ovviamente se qualcuno volesse farlo o lo fa tutt’ora, sono assolutamente pro
 
 
Quindi uno spoiler ci stai dicendo che prossimamente anche te aprirai un tuo account
 
 
Non saprei dirlo con certezza, ora come ora ho solo Ko-fi. Sono ancora un po’ troppo timida e scioccata da esperienze passate
 
 
Vuoi raccontarle?
 
 
Beh, non c’è molto da dire, direi che chi è nell’ambito cosplay, già conosce i miei disagi… Sono stata pesantemente molestata da un fotografo, di cui ovviamente non farò il nome,che mi ha palpeggiata in fiera. Ovviamente in molti mi hanno colpevolizzata arrivando a giustificarlo perché quel giorno indossavo un body (portavo il cosplay di D-va magical Girl). Ho subito cyberbullismo perché ho parlato della cosa sui social. Lo feci unicamente per avvertire le altre ragazze, per proteggerle e probabilmente perché avevo bisogno di sentirmi capita, non per altro… Ho denunciato i fatti presso i carabinieri di quella che oggi è la mia città di residenza, grazie all’aiuto del mio ragazzo e a dicembre ho vinto il processo e di conseguenza la mia causa. Lui ha ricevuto ciò che merita
Infatti ora come ora ho spesso problemi con il mio corpo a causa di questo e sono costretta a girare con lo spray al peperoncino. Purtroppo mi ci vorrà davvero molto per superare la cosa
 
Qui praticamente spiega tutto
 
 
Quindi adesso quando vai in fiera sei sempre sulle spine non sei realmente mai al 100%rilassata
 
 
Esattamente, sono sempre accompagnata dal mio ragazzo e dai nostri amici. Non voglio mai stare sola perché da sola mi sento in pericolo. Tra l’altro, prima del processo lui ha continuato a girare tranquillamente per le fiere d’Italia a ed ho incrociato il suo sguardo più volte, avevo moltissima paura, ma ora almeno per un po’ starò tranquilla perché dovrà scontare la sua pena
 
Per te il cosplay è..
 
Per me significa amicizia e amore perché le persone più importanti per me le ho conosciute tutte grazie al cosplay
 
 
 
Cosa ne pensi quando ti fermano per strada e ti chiedono una foto?
 
 
Sinceramente mi fa piacere, significa che apprezzano il mio costume
 
 
Il cosplay che più ti rappresenta?
 
 
Direi Vaniglia dì Fairy Oak, ma anche Kotori di Love Live
 
Tu hai detto che sei anche scrittrice secondo te le due cose si possono unire?
 
 
Penso di sì, ho sempre voluto interpretare i personaggi di cui scrivo, ma non l’ho mai fatto, probabilmente perché non so se sarebbero apprezzati o meno e mi faccio mille problemi
 
 
 
Quale è il genere che più ti piace scrivere? Hai un tuo stile?
 
 
Fantasy principalmente, ma ho uno stile molto fiabesco, scrivo più che altro per bambini e ragazzi
 
 
Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
 
 
Beh… per quanto riguarda il cosplay appena finita la quarantena porterò in fiera Bloom delle Winx e Creamy Mami. A livello di scrittura sto lavorando a due nuovi libri e per quanto riguarda la mia vita, spero di crescere su Twitch, finire il mio percorso di studi e ho in programma di sposarmi
 
Dove ti può seguire la gente?
 
 
Sul mio Instagram: @veronicavaniglia_
Oppure sul mio canale Twitch Twitch.com/veronicavaniglia
 
Consigli che puoi dare alle persone
Per iniziare?
 
 
Se volete iniziare a fare cosplay, prendetevi il tempo che vi serve, scegliete con cura i vostri personaggi, imparate con calma a indossare le parrucche e a fissarle in modo da fare fin da subito una bella impressione. Scegliete magari dei personaggi più semplici all’inizio, almeno per fare pratica, ad esempio c’è ne sono molti in divisa scolastica. Ovviamente questo discorso vale per un fattore di comodità e se siete alle prime armi con il cucito
 
Grazie per il tempo concesso e spero che l’intervista sia stata di tuo gradimento
 
Ma figurati, certo, grazie